Cane dietro una rete, i suoi occhi dicono: non abbandonarmi

Non abbandonarmi, vivo per stare con te

Non abbandonarmi nell’estate di ogni anno, nell’estate bollente, per avere un’estate libera. Non abbandonarmi, io ti aspetterò, sempre, perché io vivo per stare con te.

Preghiera di un cane

Padrone mio, io vivo in media tra i dieci e i dodici anni e prima di prendermi fai i tuoi conti.
Da quando ti appartengo vivo ogni distanza da te con un dispiacere, pensa a questo prima di venire a prendermi.
Non abbandonarmi, morirò prima
.
Dammi il tempo di capire cosa desideri da me. Non sgridarmi e non punirmi.
Spesso non capisco.
Tu hai il tuo lavoro, i tuoi divertimenti, le tue gioie – io ho solo te.
Non abbandonarmi, imparo tante cose.
Parla spesso con me, anche se non capisco le tue parole, mi basta la tua voce,
rivolgiti a me, con il tempo distinguerò dal tono che usi di che umore sarai,
se ripeterai i tuoi gesti, capirò cosa ti aspetti.
Non abbandonarmi, vivo per te.

Non abbandonarmi, vivo per te.

Anch’io mi ricordo. Puoi facilmente straziarmi, farmi tanto male,
io invece alle tue mani non farò mai male.
Quando penserai o ti sembrerà che sia disobbediente, pigro o svogliato,
non abbandonarmi, cerca di capirmi

Anch’io ho le mie problematiche, stare troppo al freddo o al caldo, avere sete o fame,
posso avere il cuore infranto, diventerò vecchio e non sarò più agile.
Non abbandonarmi su una strada.
Resta con me. Non dire mai: è troppo impegnativo
non posso essere presente, per me è troppo.
Ricorda il giorno che mi hai portato a casa tua, l’avevi deciso ed eri felice.
Non abbandonarmi: tutto sarà più facile per me, se ci sei tu accanto.

“Non abbandonarmi”

Per te, essere umano che ti procuri un animale domestico senza riflettere. Guarda che l’animale ha dei sentimenti. Un cane vive per il suo padrone. E tu l’hai preso senza prenderti la responsabilità, continui a farlo perché non senti le sue parole, o fai finta di non capirlo, di non capire quello che ti sta dando. Anche se non senti il pianto dell’animale abbandonato lo puoi benissimo immaginare. Però, nonostante ci hai giocato, l’hai accudito, almeno per un po’, non ti preoccupa la sua sofferenza… altrimenti come avresti potuto farlo?

Sono tutti eroi,

sono sensibili, hanno un cuore grande, i loro gesti parlano per loro. Un cane sa amare, sempre. Un bel gesto da Genova:

Leggi anche: Poesia sull’amore – La badante elegante
Cani e umani

Lascia un commento

Non abbandonarmi, vivo per stare con te

tempo di lettura: 2 min