lettera per chiudere una storia

Lettera per chiudere una storia, un esempio di “Emergenza scrittura” che offre il sito Parole di legami.
Le lettere sono un tramite di qualsiasi tipo di comunicazione; uno scritto deve essere formulato appositamente con un linguaggio e uno stile secondo l’intenzione dello scrivente. Bisogna far coincidere l’interpretazione, essere capiti.
Nel caso dell’esempio che segue si tratta della chiusura di un rapporto di coppia. Chi scrive, anche il più prudente, si auspica proprio di non dover più spiegare nulla, anche se utilizza un modo di esprimersi velato nella sua lettera per chiudere una storia.

Ciao Alberto

Sai, era l’altro ieri che ho guardato fuori dalla finestra e ho visto un cavallo bianco che trainava una carrozza. Pensavo di sognare, lo seguivo con lo sguardo e continuavo a dirmi: “Lo vedo, è vero”. Quasi volevo pizzicarmi ma poi avevo sentito lo scricchiolio del cibo in pentola ed ero corsa in cucina pensando solo se si stesse bruciando. Di nuovo!

Invece poi sono tornata a pensare al cavallo bianco. Ormai la pentola l’avevo sotto controllo e mi sembrava incredibile che fuori fosse passato un cavallo. Una coincidenza, sono venuta a saperlo dopo, stavano facendo delle prove.

“Che cosa sto facendo?”

mi sono chiesta. Tu non saresti neanche venuto a pranzo. Avevi chiamato poco prima dicendo che non saresti tornato a casa perché avresti dovuto finire per forza del lavoro. Io avevo già cominciato e tu eri di fretta, la chiamata l’avevi conclusa subito. Penso di aver lasciato scivolare il cellulare sulla poltrona in quel momento, mi ero fermata davanti alla finestra perché avevo visto il cavallo bianco.

Se tu fossi stato a casa quel giorno, mi avresti detto che mi ero ancora distratta e, invece di pensare al pranzo, pensavo ai cavalli. Sì, certo, ma c’era anche una carrozza, capisci? E tu mi avresti chiesto cosa c’entrava.

Sono delle coincidenze strane. Io stavo preparando il pranzo numero 1991. Mi chiamo Anna, e tu non ci sei neanche arrivato alla probabile cena 1991. Sono grandi numeri. Avevo fatto un conto così, approssimativo, perché è ovvio che io non li abbia segnati, i pranzi e le cene che ho preparato in questi anni.

Lettera per chiudere una storia, esempio

Forse l’altro ieri,

te l’avrei detto, forse anche ieri perché ho avuto un gran mal di testa e volevo che mi passasse ma tu sei sparito. Ho fatto la doccia, mi sono vestita e ho preparato un po’ di cose. Poi ho chiamato mia madre, non era ancora tornata a casa. Sono stata breve, anche se lei voleva che io fossi sicura, pensava che io potessi ancora cambiare idea. No, non ho cambiato idea, infatti oggi ti scrivo questa lettera.

Sai, poi ho saputo che il cavallo che portava la carrozza faceva una prova per un funerale. Triste, sì, mentre io stavo preparando un pranzo che tu neanche avresti mangiato. Me lo sentivo, doveva essere vero, il cavallo. Non stavo sognando anche se è da tanto che ho smesso di sognare. Negli ultimi tempi avevo spesso mal di testa. Dovevo uscire più spesso a prendere aria. L’hai detto proprio ieri sera e hai provato a scherzare sui cavalli, io invece non ho neanche provato a dirti tutto. Noi non abbiamo mai condiviso il senso dell’umorismo.

Una lettera per chiudere una storia

fa male. Lo so. Anche a me fa male, nonostante sia io a scrivertela. E nonostante io, forse, sia più preparata. Ma di poco. Io e te lo sappiamo. Ormai condividiamo così poco e quello che è rimasto non posso lasciarlo qui, ad aspettare che un giorno arrivi un cavallo per portarlo in fondo al paese. Non posso, non posso rimanere ad aspettare. Non riesco a preparare più un solo pranzo.

Sì, la chiudiamo così. Una lettera per chiudere una storia come la nostra non sarà il massimo ma adesso non ce la faccio altrimenti. Davvero, la mia decisione è definitiva e non potevo più rimandare. So che dobbiamo parlare, dopo tanto tempo non si può chiudere con una lettera sola ma adesso devo riprendere la mia testa e devo stare lontana per un po’.  

Anna

Parole di legami è Scrittura in movimento puoi lasciaci un messaggio sotto Emergenza scrittura nel sito Parole di legami, ti aiuteremo con la tua lettera.

Leggi anche: Esempio lettera Apnea oppure Come scrivere una lettera


Tags:
Categories: Legami e relazioni

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi

* indicates required

Seleziona cosa vorresti ricevere da Parole di legami:

Puoi disiscriverti in qualunque momento cliccando il link al fondo delle nostre e-mail. Per info sulla Privacy Policy visita il nostro sito.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.

Seguici sui social