Creare un audiolibro, Vittorio A.M.Marchetti

Vittorio A.M.Marchetti per noi di Parole di legami è la voce dell’audiolibro Maschi da legare. Il progetto di creare un audiolibro fluttuava sopra i nostri progetti da tanto tempo. Perché la voglia di pubblicare un audiolibro è facile che venga, ma realizzarla diventa complicato. Tanto più quando prendi la decisione di non appoggiarti ad un editore tradizionale e decidi di creare il progetto con le tue forze, perché ti piace seguire tutto il processo e anche imparare qualcosa di nuovo.

Creare un audiolibro

Dobbiamo precisare che il primo progetto riguardava creare un audiolibro di un titolo diverso, rimasto tuttora da pubblicare e in programmazione per il 2021, rimandato per la riorganizzazione stessa di Parole di legami e per i cambiamenti dell’ultimo anno.
L’idea di creare un audiolibro è nata da un amico con il quale parliamo di svariati argomenti, perché siamo persone curiose. Lui un giorno parla della sua scoperta che gli ha permesso di leggere di più. Anche lui è una persona molto impegnata ma gli piace leggere e ha trovato il modo di farlo mentre va in bicicletta, che significa tutti giorni. Così ha risolto, era entusiasta.

Allora ok, facciamolo!

Creare un audiolibro! Facciamolo anche noi, diamo questa comodità ai super-impegnati, distratti o anche ai pigroni. Cominciamo. Come, dove, con chi e quando?

  • come: per primo si è presentato lo scoglio della fase tecnica, per niente facile rispetto a come si possa pensare. Del resto anche pubblicare un libro – sia cartaceo che in versione elettronica – non è proprio una passeggiata, così come rimuovere dai file audio i piccolissimi rumori di fondo.
  • dove: per la scelta pensavamo ad Amazon, per esempio. È una importante realtà, anche per i libri e gli audiolibri, ma se tralasciamo il suo potenziale per il self publishing, nel creare un audiolibro la questione cambia. Infatti, è necessario passare per un editore fisico, oppure farlo realizzare direttamente ad Audible. Questa non è la nostra politica, nonostante pubblichiamo già con Amazon KDP la faccenda non ci è piaciuta. Anche perché abbiamo scoperto per la seconda volta di non poter pubblicare qualcosa in autonomia (la prima volta ci hanno informati che non è possibile pubblicare in lingua ceca).

Nel frattempo anche Streetlib Book Farm, nostrana di Milano, ha compiuto grandi cambiamenti sia nella distribuzione che organizzativi e quello che ci interessava era la sua agilità (milanese) e la qualità nella pubblicazione degli audiolibri. Sembrava avessimo risolto il più, ma non era così. Rimaneva trovare la voce.

  • con chi? Perché tu pensi che basti chiedere. Invece scopri che c’è un’epidemia di timidezza, che le persone dicono prima di sì e poi cambiano idea, quando dall’ego devono passare al fare non è più una questione di “mi piacerebbe”. E poi fai provini con chi dovrebbe saperlo fare e scopri che le persone non sanno leggere…
  • quando pubblicare, dopo tutto il tempo passato, non ci siamo posti più il problema, ormai abbiamo cambiato tutto e trovato Vittorio A.M.Marchetti. Il progetto di creare un audiolibro era diventato easy, nonostante la scelta del manuale raccontato Maschi da legare.
Creare un audiolibro, Vittorio A.M.Marchetti

Chi è Vittorio A.M.Marchetti?

  • Vittorio A.M.Marchetti è nato il 7 marzo 1998 a Campobasso e fin da piccolo ha dimostrato la passione per l’arte del cinema e del teatro. Dopo aver frequentato vari corsi di recitazione presso la sua città natale, si è diplomato al Liceo delle Scienze Umane, ha frequentato un corso di fotografia e successivamente si è iscritto all’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna dove ha studiato regia cinematografica e sceneggiatura.
  • Tra le sue attività recenti si conta il suo aiuto alla regia del regista Emanuele Gamba, noto maestro del teatro contemporaneo. Ha posato per “fun.cool” brand d’abbigliamento romano.

Intervista a Vittorio A.M.Marchetti

1) Hai dato la tua voce al nuovo audiolibro, appena uscito, di Maschi da legare. Racconta com’è nata questa collaborazione.
“La collaborazione con il team di Parole di Legami è nata un po’ per caso, tramite un provino che ho svolto per via Instagram, a quanto pare è andato bene”.

2) Secondo te quale preparazione e/o formazione sono necessarie per narrare un audiolibro?  
“Per lavorare con la voce è necessario senza dubbio un corso di recitazione grazie al quale apprendere il corretto utilizzo della respirazione, a questo va abbinato un corso di dizione, in aggiunta, si può concludere con delle lezioni di lettura espressiva”.

3) Quali sono secondo te i vantaggi dell’audiolibro?   
“Ritengo che il vantaggio maggiore dell’audiolibro sia quello che esso rappresenti una compagnia, fai partire l’audiolibro e sei in compagnia, è utile per chi ha difficoltà ad addormentarsi, o ancora per chi ha poco tempo da dedicare alla lettura e può mettere play sotto la doccia o mentre cucina o pulisce la casa.

4) Come ti sei trovato a narrare un libro in forma di manuale?
“Non è stato particolarmente complicato ma ogni capitolo differisce dall’altro per stile narrativo e argomenti per cui ogni pagina va studiata e capita a fondo”.

5) Qual è stata la difficoltà maggiore?
“La difficoltà maggiore l’ho riscontrata durante l’incisione del capitolo 10, è molto ricco di dettagli e cambiano spesso i livelli narrativi e i punti di vista”.

6) Una tua riflessione sul libro?    
“Il libro mi è piaciuto, spesso mi ha fatto sorridere e riflette su quanto siano complessi i rapporti umani e come essi vengono influenzati da milioni di fattori esterni, mi ha stupito comprendere che non c’è un uomo uguale ad un altro eppure ci assomigliamo tutti”.

7) Anche se il libro è rivolto sia agli uomini che alle donne, secondo te chi lo apprezzerà di più e perché?
“Credo che lo apprezzeranno maggiormente le donne perché permetterà loro di entrare nell’ottica maschile, gli uomini potrebbero storcere un po’ il naso e dire ‘No, io non sono così’ ma anche loro sanno che la verità è un’altra”.

8) Come descriveresti la collaborazione con Parole di legami? 
“La collaborazione con Parole di Legami è stata molto stimolante, il team è stato sempre disponibile a ogni chiarimento e comprensivo per un qualche ritardo nelle consegne dei capitoli, sono una bella squadra”.

9) Che cosa ti ha lasciato questa esperienza? 
“Essendo la prima esperienza con un audiolibro la ricorderò per sempre con un affetto particolare”.

10) Hai dei progetti simili per il futuro?
“Sicuramente nei miei progetti c’è il cinema, ma se mi dovesse ricapitare l’occasione di narrare un audiolibro non rifiuterei”.

Grazie Vittorio è stato un bel viaggio!


Potete seguire Vittorio su Instagram
o visitare la pagina dedicata al libro oppure andare direttamente alla pagina dell’ audiolibro

Categories: Dietro le quinte

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti e contenuti esclusivi

* indicates required

Seleziona cosa vorresti ricevere da Parole di legami:

Puoi disiscriverti in qualunque momento cliccando il link al fondo delle nostre e-mail. Per info sulla Privacy Policy visita il nostro sito.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.

Seguici sui social